Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Turismo in Italia, a Ferragosto alberghi occupati al 90 per cento. Bene sia le città d'arte che le località di mare e montagna

Esplora:

  • a
  • a
  • a

Ferragosto si avvicina e le strutture ricettive iniziano a fare i conti con il numero di turisti che saranno presenti in Italia nel fine settimana che sta arrivando. I numeri dell'estate, fin qui, sono stati positivi e praticamente ai livelli del 2019, l'ultimo anno prima dello scoppio della pandemia da Covid 19, perché a differenza delle due anni passati, nel 2022 sono tornati anche i turisti dall'estero, in particolare dagli Stati Uniti d'America, dal Canada e dalla Spagna. E così anche i sentori per il 15 di agosto non possono che essere positivi.

 

 

Il tasso medio di occupazione delle strutture alberghiere in tutta la Penisola, infatti, si attesta al "90%", ha detto a LaPresse Maria Carmela Colaiacovo, presidente dell'Associazione italiana Confindustria Alberghi. "Un dato - spiega - che si attesta "a valori uguali al pre Covid". Anche se il caro energia e dei generi alimentari resta un fattore molto critico. Si preannuncia così un "tutto esaurito" in molte zone turistiche italiane. "I tassi di occupazione" delle camere "si sono rivelati molto soddisfacenti, soprattutto nelle città d'arte, dove il turismo aveva sofferto di più, e dove ora, invece, sta dando risultati molto positivi anche nel periodo estivo. - prosegue Colaiacovo -Top performer è Napoli con un tasso di occupazione al 91%, Roma è attorno all'80%, Firenze al 77%. Si tratta di dati già rilevati due mesi fa e che stanno reggendo anche ad agosto, mese in cui in genere le città d'arte registravano delle flessioni".

 

 

Soddisfazione anche per l'andamento nelle altre località turistiche: "il mare che fa da regina, come la montagna, favorita dalle alte temperature avute a luglio e ancora in questi giorni", conclude ai microfoni di LaPresse la presidente di Confindustria Alberghi.