Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Covid, in Italia diminuiscono contagi e ricoveri. Aumentano le terapie intensive. Vaia: "Nessun allarmismo per la variante Centaurus"

  • a
  • a
  • a

In Italia continuano a diminuire i casi di Covid, ma non ancora il tasso di positività. I dati del bollettino di oggi, domenica 31 luglio, sono per lo più riferiti al giorno precedente, un prefestivo, e quindi parziali. Toccherà attendere quelli di martedì 2 agosto per avere un quadro più chiaro dell'andamento. Oggi, comunque, sono stati ufficializzati 36.966 nuovi casi e 83 decessi. Il tasso di positività è al 18%. I dati sono frutto di 204.903 tamponi ufficiali. Diminuiscono i ricoveri ordinari: 103 in meno. Purtroppo aumentano i pazienti nelle terapie intensive: + 6. Nelle ultime due settimane è stato registrato un milione di contagi, mentre sono ormai 21 milioni quelli ufficiali da inizio pandemia. Continuano ad aumentare le reinfezioni che rappresentano attualmente il 12.6% dei casi. Intanto Francesco Vaia, direttore generale dello Spallanzani di Roma, tranquillizza sull'ennesima variante: "Non fasciamoci la testa prima di rompercela. Gli italiani sono stremati e non hanno bisogno di ulteriori allarmismi. La nuova variante Centaurus (BA.2.75) da noi non si vede ancora. Allo Spallanzani finora nessun caso ed è solo uno in tutta Italia. Anche nei paesi che hanno visto una forte ondata BA.5 Centaurus non tende a diffondersi così rapidamente".  "Adesso - aggiunge - non mi sembra una priorità e soprattutto eviterei il consueto coro allarmistico e catastrofico, in un momento nel quale la variante dominante ora ci offre, come ampiamente previsto, un po' di respiro".