Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Covid, dati da brividi: ancora 157 morti e 142.967 contagi. Non accadeva da mesi

  • a
  • a
  • a

Sono 142.967 i nuovi contagi ufficiali da Covid  stati registrati nelle ultime 24 ore. E' l'impressionante dato che emerge dal bollettino giornaliero del Ministero della Salute, diramato oggi martedì 12 luglio. Era dal 28 gennaio che non si raggiungeva un numero del genere. Nel precedente bollettino i positivi erano stati 37.756, ma è ormai noto che il numero dei contagi viaggia con 24 ore di ritardo e quindi quello di ieri era riferito ai tamponi della domenica, ovviamente meno numerosi. 

In aumento anche le vittime. Sono ben 157 quelle dichiarate dal ministero della salute, trenta in più della giornata precedente. Tanti decessi in un solo giorno non c'erano dalla fine di aprile. Sono stati analizzati complessivamente 550.706 tamponi e il tasso di positività resta intorno al 26%. Anche in questo caso bisogna tornare indietro nel tempo per individuare un valore simile: era marzo. In terapia intensiva i nuovi ingressi sono stati 58. Considerati i decessi e le dimissioni, i pazienti ricoverati sono 15 in più: 375. Aumentano anche i ricoveri nei reparti ordinari: 9.724, cioè 270 in più rispetto al precedente dossier. Stando ai dati Agenas, la percentuale dei posti occupati nei reparti ospedalieri di area non critica arriva al 15%, resta al 4% quella relativa alle terapie intensive. 

I cittadini attualmente positivi al virus diventano 1.350.481, rispetto a lunedì quindi + 46.463. In totale sono 19.667.320 i contagiati dall'inizio della pandemia, almeno quelli tracciati. I morti, invece salgono a 169.390. I dimessi e i guariti sono 18.147.449, con un incremento di 97.438. Chiarissima la presa di posizione dell'Organizzaqzione mondiale della Sanità: "La pandemia è tutt'altro che finita - ha spiegato Tedros Adhanom Ghebreyesus - Le nuove ondate di virus dimostrano ancora una volta che il Covid 19 non è affatto finito. Il virus spinge e noi dobbiamo respingerlo".