Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Toscana, multa tra 3 milioni e mezzo ai gestori uscenti del trasporto pubblico locale

  • a
  • a
  • a

L’Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato ha concluso l’istruttoria nei confronti dei gestori uscenti del servizio Tpl su gomma della Regione Toscana, consorziati in One Scarl, accertando un abuso di posizione dominante. La società ha adottato una complessa strategia abusiva per ostacolare il subentro del nuovo gestore Autolinee Toscane S.p.A. A giugno 2020, l’Autorità aveva adottato delle misure cautelari. La strategia è stata realizzata non trasmettendo informazioni e dati indispensabili per la stipula dei contratti di cessione dei beni essenziali (immobili, autobus e varie tipologie di beni mobili) e non sottoscrivendo gli stessi atti di trasferimento dei beni a favore del nuovo gestore. La condotta adottata dai gestori uscenti ha dunque consentito a One Scarl di continuare a offrire il servizio ben oltre i termini stabiliti dalla Regione Toscana per il subentro da parte del nuovo gestore, per un periodo complessivo di 22 mesi. Per questo motivo Autolinee Toscana, pur essendo legittima aggiudicataria della gara già il 19 aprile 2019, ha potuto iniziare ad erogare il servizio solo a partire dal 1° novembre 2021. L'Antitrust ha dunque elevato una sanzione di tre milioni e mezzo.