Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Omicidio a Torino, uomo ucciso da 20enne che ha confessato alla polizia: "Mi sono rovinato la vita"

Esplora:

  • a
  • a
  • a

Omicidio nella notte a Torino, dove un uomo di 56 anni, italiano, è stato ucciso da un giovane 20enne, Francesco Lo Manto, che ha confessato nella tarda mattinata di oggi domenica 10 luglio. Il fatto è avvenuto nel quartiere Borgo Vittoria, con la vittima che sarebbe stata colpita con un corpo contundente e inutili sono stati tutti i soccorsi prestati. Sul luogo dell’aggressione è intervenuta la squadra mobile della polizia per chiarire l’esatta dinamica e movente dell’accaduto.

 

 

Il giovane ha confessato di essere il colpevole della morte di Augusto Bernardi, questo il nome della vittima. Come spiega Ansa, Lo Manto ha detto in lacrime al pm Patrizia Gambardella di aver "ammazzato un uomo, mi sono rovinato la vita".

 

 

Stando a quanto detto dal 20enne, il giovane si trovava nel balcone della sua abitazione dopo aver fumato del crack. Bernardi gli avrebbe chiesto una sigaretta dalla strada, così Lo Manto è sceso, ma tra i due è nato un diverbio e l'assassino ha colpito con schiaffi e pugni. Con sé aveva anche un bastone, ma non sarebbe stato utilizzato. Vista la polizia si è consegnato: uscito di casa in ciabatte, ha chiesto agli agenti di recuperargli un paio di scarpe in casa per poi recarsi in commissariato.