Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Marmolada, crolla ghiacciaio: coinvolte oltre venti persone. Morti, feriti e dispersi

  • a
  • a
  • a

Almeno 15 persone sono rimaste coinvolte nell’incidente sulla Marmolada, a Pian dei Fiacconi, dove un distacco di roccia ha provocato l’apertura di un crepaccio sul ghiacciaio, risultano una quindicina di persone coinvolte. Sul posto stanno operando cinque elicotteri di Suem veneto ed elisoccorso trentino con il Corpo nazionale del Soccorso alpino. Sono 6 i morti. Già soccorsi 8 feriti, accolti negli ospedali di Belluno, Treviso, Trento e Bolzano, almeno due in condizioni critiche. I cinofili del Soccorso alpino stanno cercando i dispersi (una decina).

 

 

"Ci sono cinque deceduti tra le persone travolte dal distacco del seracco. I feriti sono otto, di cui due risultano in condizioni gravi. Diciotto persone che si trovano sopra l’area del crollo saranno evacuate dal corpo nazionale di soccorso alpino e speleologico" si legge sul profilo Twitter del Servizio urgenza emergenza medica (Suem) 118 della Regione del Veneto, in merito a un distacco di roccia, avvenuto oggi sulla Marmolada, che ha provocato l’apertura di un crepaccio sul ghiacciaio.

 

 

Sulla Marmolada le operazioni stanno procedendo con difficoltà dato che è necessario mettere in sicurezza l’area per ulteriori distacchi. Nella ricerca dei dispersi, è stato spiegato, viene utilizzato il sistema Recco che si basa sull’utilizzo del radar armonico. Consiste in un apparecchio elettronico denominato detettore che trasmette un segnale e in una piastrina riflettente che può essere inserita all’interno di capi d’abbigliamento, scarponi e zaini da montagna.

(in aggiornamento)