Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Caro bollette, nel prossimo semestre aumenti per luce e gas: le stime di Norisma energia

Pietro De Leo
  • a
  • a
  • a

La dimostrazione concreta e tangibile di quanto le inerzie europee si ripercuotano sulle vite dei cittadini si ottiene leggendo le stime di Nomisma Energia sulle tariffe del prossimo trimestre, che Arera dovrà aggiornare entro il 30 giugno. Ebbene, l’istituto di ricerca, presieduto da Davide Tabarelli, preventiva un aumento del 16% per la luce e il 27% per il gas.


 

Ovviamente, il segno più è dovuto al taglio delle forniture di gas deciso dalla Russia. “ci attende un forte rialzo delle bollette, diversamente da quanto accaduto ad aprile quando avevano segnato un –10%”. Ma quanto costerà, tradotto in soldi veri, questo aumento? Secondo Nomisma, siamo intorno ai 657 euro totali a nucleo nell’arco di un anno, di cui 462 euro per il gas e 194,4 per la luce. Dunque, le famiglie e le imprese si preparano a dover mettere mano a cassa e portafoglio, in un contesto già sofferente di rincari generalizzati.



Certo, l’Arera potrebbe assumere qualche iniziativa di contenimento (come afferma, parlando all’Ansa, lo stesso Tabarelli). Tuttavia questa prospettiva arriva all’indomani di un Consiglio Europeo dove l’iniziativa per fissare un tetto al prezzo del gas, sostenuto da Mario Draghi, è stata appena accennata nelle conclusioni, senza alcun intervento concreto e neanche la fissazione di un vertice apposito a luglio, per l’opposizione strenua dell’Olanda (e la complicità ovattata della Germania). Mentre Bruxelles non decide, i portafogli dei cittadini si svuotano.