Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Campobasso, "prova scritta in tre tranche". più di mille candidati per 10 posti di vigile urbano a Termoli

Sul posto la polizia municipale

  • a
  • a
  • a

Pochi posti, tanti candidati. Succede spesso, ma quello che accade a Termoli in provincia di Campobasso è degno di attenzione. Perché le domande vengono anche da molto lontano e i candidati sono stati divisi in tre tranche (qui le ragioni sono legate al Covid).

 

 

La storia è questa: sono 1.132 i candidati ammessi alla prova scritta del concorso per titoli ed esami per 10 posti da agente di polizia municipale a Termoli, atteso da decenni e rallentato negli ultimi anni dalle restrizioni covid. I candidati provengono, oltre che da tutto il Molise, da Puglia, Campania, Abruzzo e diverse regioni del nord Italia. La prova scritta del concorso, finalizzato anche a stilare una graduatoria cui attingere in caso di necessità di reperimento risorse umane per la pubblica sicurezza, è stata fissata al 14 giugno nel Palasabetta di Termoli. Per ragioni legate alla pandemia i candidati sono stati divisi in tre tranche.

 

 

Come da avviso di convocazione pubblicato dall'ente, al PalaSabetta, alle 8 dovranno presentarsi coloro che rientrano tra i cognomi che iniziano con Aba e Dibl; alle 11 tra Dica e Mon, e dalle 14 tra Mor e Zur. Altro che sudoku. La mancata presentazione nel giorno e ora della convocazione, dovuta anche a cause di forza maggiore, è considerata a tutti gli effetti di legge, espressa rinuncia e non consentirà la prosecuzione delle successive prove del concorso. Non sarà possibile, per nessun motivo, cambiare l'orario di convocazione per motivi di organizzazione. I candidati dovranno presentarsi presso la sede esclusivamente nella data e nell'orario assegnati, muniti di documento di riconoscimento, relativa fotocopia e una penna biro avendo cura, durante l'attesa, di rimanere in fila mantenendo un adeguato distanziamento.