Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Tragedia a Forlì-Cesena, marito e moglie trovati morti in casa: l'ipotesi del suicidio. Il bigliettino per i figli

  • a
  • a
  • a

Tragedia ieri sera, sabato 21 maggio, in provincia di Forlì-Cesena. I carabinieri della compagnia di Mendola, con il supporto del reparto operativo di Forlì, si sono recati in una frazione di Santa Sofia, dove all'interno di un'abitazione sono stati ritrovati i corpi senza vita di un uomo e una donna, di 67 e 65 anni. I due erano marito e moglie.

 

 

L'allarme, riporta Forlì Today, è scattato poco prima delle 20 di sabato, quando i vigili del fuoco - assieme ad una pattuglia dei carabinieri - hanno forzato la porta della villa, allertati da un figlio della coppia, dato che marito e moglie non rispondevano al telefono da più di un giorno. Entrati in casa, i soccorritori hanno trovato due corpi - lui 67 anni e lei 65 anni - nella camera da letto. In un primo momento, l'ipotesi più accreditata era quella di un omicidio-suicidio.

 

 

Ma i primi riscontri hanno indicato invece che i coniugi si sarebbero suicidati in contemporanea. Ad avvalorare la tesi, riporta il sito di informazioni locale, il ritrovamento di due pistole accanto ad entrambi i cadaveri e un biglietto indirizzato ai figli con alcune frasi di commiato e di motivazione del gesto estremo. La coppia era residente a Roma, e quella di Santa Sofia era la seconda casa. Il medico legale ha datato la morte ad oltre 24 ore prima del ritrovamento dei corpi.