Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Meteo, "nubifragi dopo il picco del caldo". La prossima settimana cambia tutto: lo scenario

  • a
  • a
  • a

Fine settimana a 35 gradi, il picco del caldo e poi sull'Italia cambia tutto. A partire dall'inizio della prossima settimana. Il caldo anomalo finirà subito, parola di esperti ed il maltempo è in agguato. Secondo 3b meteo, dall'inizio della prossima settimana qualcosa sembra cominciare a cambiare. Dal Nord Atlantico cercheranno di farsi strada correnti più fresche ed instabili verso il cuore del Continente che daranno luogo a una certa intensificazione dell'instabilità lunedì sull'arco alpino. Tra martedì e mercoledì è atteso un loro ulteriore affondo, fin verso le latitudini mediterranee. 

 

"Ne conseguirà un'estensione dell'instabilità a parte delle restanti regioni settentrionali con fenomeni anche violenti, a causa dei contrasti termici tra l'aria molto calda preesistente e quella più fresca in discesa da latitudini più settentrionali", viene spiegato. Al contrario, sulle regioni meridionali, il richiamo di aria ancora più calda che precederà l'ingresso dei fronti sarà causa di un ulteriore aumento delle temperature, tanto che l'apice del caldo è atteso su queste aree proprio martedì.

 


Già lunedì la giornata comincerà "stabile e in prevalenza soleggiata, ma dalle ore pomeridiane si assisterà a un aumento dell'instabilità sull'arco alpino con piogge e locali temporali che tenderanno a sconfinare verso sera alle zone pedemontane e parte dell'alta Val Padana e fenomeni localmente forti, tendendo però ad attenuarsi tra sera e notte". Sul resto d'Italia continueranno a prevalere condizioni di tempo stabile."

Il sito specializzato parla poi come tendenza di "circolazione depressionaria sul Mediterraneo entro la metà della prossima settimana, anche se non è ancora chiara la sua esatta collocazione". Si attendono sviluppi con le previsioni delle prossime ore, da valutare soprattutto cosa succederà nelle regioni centrali.