Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Milano, tre ragazze vittime di violenza sessuale: arrestato un nigeriano

Christian Campigli
  • a
  • a
  • a

Un nuovo episodio di violenza sessuale. Uno scenario, purtroppo, che si ripete, nel tempo. Da un lato uno sbandato, spesso senza fissa dimora, pronto a tutto. Dall'altro giovane ragazze, desiderose solo di tornare a casa dopo una notte di divertimento in compagnia delle amiche. Questa notte tre adolescenti sono state molestate alla fermata dell'autobus a Milano.

 

 

Sono le tre e mezzo di notte, quando tre amiche diciannovenni, dopo aver trascorso la serata in uno dei numerosi locali meneghini, si dirigono verso la fermata dell'autobus, in piazza IV novembre. Una zona non certo tra le migliori del capoluogo lombardo, soprattutto per la vicinanza alla Stazione Centrale. Quando le ha viste arrivare, un algerino trentatreenne, irregolare sul suolo italiano, con numerosi precedenti alle spalle, ha subito iniziato a dar loro fastidio. Prima urlando loro frasi osceni e poi mettendo a due ragazze le mani addosso. Dopo un attimo di panico, le teenagers si sono rifugiate sopra un bus fermo alla fermata, un mezzo della linea notturna N42.

 

 

Il conducente, vedendo le giovani salire terrorizzate, ha subito capito la situazione. Che stava per degenerare quando il nordafricano è, a sua volta, salito nel mezzo pubblico. L'addetto alla guida non ha così perso tempo e ha chiamato immediatamente la polizia. Gli agenti sono intervenuti immediatamente e, grazie alle testimonianze raccolte, hanno arrestato l'africano, con l'accusa di violenza sessuale. Un episodio analogo, che ha come scenario ancora una volta Milano, era successo martedì scorso, quando un sedicenne egiziano aveva palpeggiato nelle parti intime una trentenne ucraina nel tunnel che porta alla fermata della metropolitana del Duomo.