Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Mascherine ancora obbligatorie nei luoghi di lavoro: ecco quali e perché. Tutte le regole per negozi, scuole, discoteche e stadi

  • a
  • a
  • a

Siglato l'accordo tra le aziende e i sindacati, ora è più chiaro dove basta indossare la mascherina chirurgica e dove, invece, occorre portare ancora la Ffp2. Intanto l'ordinanza firmata dal ministro della Salute, Roberto Speranza, lascia in vigore la Ffp2 nei seguenti luoghi: aerei trasporto persone; navi e traghetti interregionali; treni Intercity, Intercity Notte e Alta Velocità; autobus che collegano più di due regioni; autobus a noleggio con conducente; mezzi del trasporto pubblico locale o regionale: autobus, tram e metropolitane; scuolabus; cinema, teatri, sale da concerto. Eventi e competizioni sportive che si svolgono al chiuso.

Il ministro della Funzione pubblica Renato Brunetta, a sua volta ha firmato una circolare in cui è raccomandato l'uso della Ffp2 nella pubblica amministrazione nei seguenti casi: personale a contatto con il pubblico sprovvisto di idonee barriere protettive; personale che svolga la prestazione in stanze in comune con uno o più lavoratori, anche se si è solo in due, salvo che vi siano spazi tali da escludere affollamenti; durante riunioni in presenza; nelle file per l’accesso alla mensa o altri luoghi comuni; se si condividono stanze con personale “fragile”; in presenza di una qualsiasi sintomatologia che riguardi le vie respiratorie; negli ascensori; quando si verifica la compresenza di più soggetti nello stesso ambiente. 

E' obbligatorio, invece, indossare la mascherina chirurgica per utenti e visitatori di strutture sanitarie, socio-sanitarie e socio-assistenziali; strutture di ospitalità e lungodegenza; residenze sanitarie assistite (Rsa), hospice, strutture riabilitative, strutture residenziali per anziani, anche non autosufficienti. Negozi, supermercati e aziende private? Stando al protocollo condiviso è previsto "l’uso obbligatorio delle mascherine in tutti i casi di condivisione degli ambienti di lavoro, al chiuso o all’aperto". Obbligo che non sussiste se l'attività lavorativa viene svolta da soli. Per i clienti, invece, la mascherina è raccomandata ma non c'è alcun obbligo. Nelle scuole mascherine chirurgiche obbligatorie per gli studenti che hanno più di sei anni fino alla fine dell'anno scolastico. Nessun obbligo negli stadi.