Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Terremoto a Firenze, nessun danno. Nuove verifiche in cattedrale. Lievi scosse anche in Calabria e Umbria

  • a
  • a
  • a

La scossa di terremoto che si è verificata in Toscana oggi martedì 3 maggio, alle ore 17.50, con epicentro nel territorio del comune di Impruneta e di magnitudo 3.7, non ha causato danni. Lo dichiara il capo del Dipartimento della protezione civile della Regione, Bernardo Mazzanti. "Al momento - spiega - non abbiamo riscontrato danni agli edifici o notizie di persone ferite. Stiamo proseguendo con gli accertamenti e le verifiche". L'Opera di Santa Maria del Fiore, a sua volta, informa che al momento non sono stati riscontrati danni al complesso monumentale della Cattedrale di Firenze. Nella giornata di domani proseguiranno i controlli con la verifica dei dati rilevati dal sistema elettronico di monitoraggio strutturale installato sulla Cupola del Brunelleschi e sul resto del complesso monumentale.

La scossa di terremoto è stata avvertita da buona parte della popolazione. La seduta del Consiglio regionale della Toscana è stata sospesa. Il palazzo del Pegaso di Firenze è stato quindi evacuato in via precauzionale. In base ai protocolli di sicurezza, in seguito a scosse superiori a 3.5, l'evacuazione degli edifici avviene per dar corso alle verifiche. L'Aula tornerà a riunirsi domattina alle 9. Anche Dario Nardella, sindaco di Firenze, via Twitter ha dichiarato che al momento non sono stati riscontrati danni. 

Alla scossa di terremoto che con epicentro Impruneta, ne è stata registrata poco dopo (ore 18.22) una nella Costa Calabra, nell'area sud orientale di Reggio Calabria. In questo caso l'epicentro è stato individuato in mare e ad una profondità di 42 chilometri. L'epicentro del sisma toscano, invece, è stato registrato a soli dieci chilometri di profondità. Alle ore 13, invece, un terremoto di magnitudo 2.4 si era verificato in provincia di Perugia. Epicentro nel territorio comunale di Pietralunga, otto chilometri di profondità. In questo caso l'evento sismico è stato registrato dagli strumenti ma non avvertito dalla stragrande maggioranza della popolazione.