Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Covid, attualmente positivi di nuovo sopra al milione. Ancora 129 morti. Aumentano i ricoveri

  • a
  • a
  • a

 

Come tutti i giorni, anche oggi, lunedì 14 marzo, il ministero della Salute ha diramato il bollettino sulla pandemia. Purtroppo si conferma in salita la curva epidemica nel nostro Paese. Gli attualmente positivi tornano sopra il milione. I nuovi casi ufficializzati sono 28.900, molti meno dei 48.886 di ieri, ma i dati di oggi sono riferiti ai tamponi effettuati nel weekend che calano drasticamente. Sette giorni fa, lunedì scorso, le nuove infezioni erano state 22.083. Su panse settimanale, dunque, l'aumento è di circa il 30%. Numeri che riguardano 204.877 (nel bollettino precedente sono stati 330.028), con un tasso di positività che diminuisce dal 14,8 al 14,1%. I decessi ufficializzati sono stati 129 (ieri 86). Le vittime complessive dall'inizio della pandemia arrivano ad essere 156.997, ovviamente è il dato considerato peggiore e più drammatico.

Purtroppo per il secondo giorno consecutivo ancora in salita i ricoveri. Le terapie intensive sono 2 in più (ieri erano state 3) con 32 ingressi nel corso della giornata e arrivano complessivamente a 518. I ricoveri ordinari, invece, aumentano di ben 228 unità (ieri soltanto +6) e portano il totale a 8.468. Dati che per l'ennesima volta confermano che l'epidemia non è affatto superata e che occorre ancora grande attenzione, in particolare nelle misure preventive. Quindi non bisogna abbassare la guardia: mascherina nei lochi chiusi, pulizia delle mani, evitare gli assembramenti e aderire alla campagna vaccinale.

Nel bollettino odierno la regione con il maggior numero di casi è il Lazio con 3.739 contagi, seguito da Puglia (+3.346), Campania (+2.806), Sicilia (+2.516) e Lombardia (+2.336). I casi totali arrivano a 13.402.905. I dimessi/guariti delle ultime 24 ore sono 25.834 (ieri 36.111) per un totale che sale a 12.242.669. Ancora in aumento gli attualmente positivi, 3.735 in più (ieri +13.882), e salgono a 1.003.239, tornando sopra il milione dopo 4 giorni. Di questi 994.253 pazienti sono in isolamento domiciliare.