Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Staccò un pezzo di orecchio con un morso

default_image

Alessandra Borghi
  • a
  • a
  • a

Due anni senza sospensione condizionale della pena, vista la pericolosità sociale, e poi libertà vigilata per un periodo di sei mesi prorogabile. E' arrivata la sentenza per il bastiolo di 28 anni (ora ai domiciliari) autore di un incredibile gesto di violenza in un locale di Bastia Umbra il 10 settembre 2016. Un ragazzo era stato aggredito con un morso all'orecchio riportando uno sfregio permanente con parziale amputazione del padiglione auricolare. Un pugno gli aveva invece causato una commozione cerebrale. Dopo la discussione, la sentenza che ha anche disposto una provvisionale di 50mila euro a favore del ragazzo malmenato (in sede civile sarà stabilito il risarcimento). La difesa, rappresentata dall'avvocato Nadia Trappolini, ora attende di leggere le motivazione, attese fra trenta giorni.