Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Vincenza Ribecco uccisa con un colpo di pistola al petto nel giorno della Festa della Donna. Fermato il marito

  • a
  • a
  • a

E' stata uccisa con un colpo d'arma da fuoco al petto nel giorno dell'8 marzo, Festa della Donna. Dopo poche ore il caso è già a una svolta. E' stato fermato il marito. Vincenza Ribecco, 60 anni, intorno alle 18 di martedì 8 marzo, era stata trovata senza vita nella sua abitazione, a San Leonardo di Cutro, in provincia di Crotone, uccisa con un colpo di pistola. Nelle primissime ore di questa mattina, mercoledì 9 marzo, i carabinieri della sezione operativa del nucleo operativo e radiomobile della compagnia di Crotone, insieme a quelli del nucleo investigativo del comando provinciale e della stazione di Cutro (Kr), hanno fermato il marito, 69 anni. L'accusa è quella di omicidio volontario premeditato e porto abusivo di arma. Le indagini sono state condotte con la collaborazione dei militari dell'Arma di Cadelbosco di Sopra (Re) e Suzzara (Mn). I carabinieri ritengono quindi di aver stretto il cerchio intorno all'assassino. I militari avevano ascoltato subito il marito, nella tarda serata di mercoledì, anche se non era sottoposto ad alcun provvedimento. Stamattina è scattato il fermo del 69 accusato di aver ucciso la donna.