Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Società di ricerca nel mirino della Corte dei conti

default_image

Mauro Barzagna
  • a
  • a
  • a

La procura regionale dell'Umbria della Corte dei conti ha citato in giudizio sette persone, ipotizzando un danno erariale intorno ai 990mila euro. I sette avrebbero indebitamente percepito contributi pubblici sotto forma di credito di imposta, previsti dalla legge in favore di piccole e medie aziende che fanno attività di ricerca. L'accusa della procura generale riguarda il fatto che questo genere di attività non sarebbe stata secondo quanto previsto. Le ricerche sarebbero state "ripetitive" e "non originali". Servizio completo sul Corriere dell'Umbria del 30 novembre 2017