Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

No vax, Franzoni contro gli italiani: "Popolo di codardi". Il flop della protesta | Video

  • a
  • a
  • a

"Gli italiani sono codardi. Non hanno nemmeno il coraggio di scendere in piazza". Sono parole di Nicola Franzoni, considerato uno dei leader della galassia no vax. Dichiarazioni rilasciate a Danilo Lupo, inviato di Non è l'Arena, e mandate in onda nella puntata di domenica 20 febbraio, dopo il clamoroso flop di quella che doveva essere la più importante protesta degli anti vaccino: la marcia su Roma.

Dopo aver spiegato di non essere un anti fascista, ma un post fascista, Franzoni ha dichiarato che "il popolo italiano è pressoché codardo. Preferisce subire in silenzio, visto tutto quello che ha subito, se sta ancora in silenzio... Il popolo italiano è codardo. Che mi mandino a Roma, mi facciano fare un comizio al centro di Roma. Sfido il prefetto e il questore". La vera convinzione è che gli italiani non seguano leader del genere e Danilo Lupo glielo dice chiaramente. Poi lo provoca: "Le sue bellissime costruzioni somigliano alle scarpe di cartone con cui Mussolini invase la Russia". Franzoni cerca di replicare: "Ci vuole solo del tempo. E' vero, la protesta no vax si è afflosciata, ma io faccio politica da sempre. La minoranza è stata ghettizzata da due anni. E' diventato addirittura quasi impossibile parlare. E c'è una repressione dal punto di vista del diritto di opinione".

Residente in Toscana, Nicola Franzoni gestisce un canale telegram seguito da numerosi utenti e promuove iniziative in tutta Italia. Di recente è stato denunciato per vilipendio per gl insulti in occasione della morte di David Sassoli, ma ha anche ricevuto un foglio di via dalla questura di Torino per le sue parole durante una manifestazione in cui ha insultato il presidente del consiglio, Mario Draghi, e il commissario per l'emergenza, Francesco Paolo Figliuolo. Nelle ultime settimane il movimento no vax si è palesemente ridotto e le recenti iniziative di protesta si sono rivelate fallimentari.