Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Lavoro, da oggi super green pass obbligatorio. Mezzo milione di italiani rischia lo stipendio

  • a
  • a
  • a

Dalla giornata di oggi, martedì 15 febbraio, scatta l'obbligo di super green pass sul luogo di lavoro. La disposizione riguarda gli over 50: chi non ha aderito alla campagna vaccinale, se scoperto resta senza stipendio e può essere considerato assente ingiustificato. La norma per ora resterà in vigore fino al 15 giugno. Chi non è immunizzato contro il Covid, rischia di dover rinunciare allo stipendio per quattro mesi. Secondo una stima si tratta di circa mezzo milione di persone.

I lavoratori over 50 del settore pubblico e privato sono tenuti a esibire il super green pass per accedere al luogo in cui svolgono la loro occupazione. Dunque devono aver completato il ciclo vaccinale ed essersi sottoposti nei tempi a due dosi di vaccino, oppure essere guariti dall'infezione. La violazione, ovvero trovarsi sul luogo di lavoro senza certificato, è punita con una sanzione irrogata dal Prefetto che va da 600 a 1.500 euro. In base al decreto legge l'ingresso nella sede di lavoro senza certificazione verde è escluso. In caso di violazione reiterata, la sanzione è raddoppiata.

Per i lavoratori non vaccinati nessuna conseguenza disciplinare e diritto alla conservazione del posto di lavoro, ma per "i giorni di assenza ingiustificata non è dovuta la retribuzione né altro compenso o emolumento". Fino al 15 giugno 2022 i datori di lavoro dopo cinque giorni di assenza ingiustificata, hanno la facoltà di sospendere i lavoratori. La sospensione può sussistere per un periodo non superiore a dieci giorni lavorativi, rinnovabili fino al 15 giugno 2022. L'obbligo di vaccinazione non sussiste in caso di "accertato pericolo per la salute" in relazione e determinate condizioni cliniche documentate o per immunizzazione a seguito di una malattia naturale, comprovata dal medico curante. Nelle circostanze elencate la vaccinazione può essere omessa oppure differita nel tempo. Dal 7 febbraio le certificazioni di esenzione dalla vaccinazione vengono emesse esclusivamente in formato digitale, per consentire i controlli attraverso la scansione del Qr code.