Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Reggio Emilia, operaio di 38 anni preso a calci e pugni dai colleghi. Muore in ambulanza

  • a
  • a
  • a

Un operaio di 38 anni di origini indiane è morto oggi pomeriggio, lunedì 7 febbraio, dopo una lite all'interno di una ditta metalmeccanica di Luzzara, in provincia di Reggio Emilia, dove lavorava come operaio. In base a quanto ricostruito finora dai carabinieri di Reggio Emilia, che hanno confermato la morte dell'uomo, due fratelli, connazionali della vittima, per futili motivi in corso di accertamento, lo avrebbero preso a calci e pugni, probabilmente provocandone la morte, avvenuta poco dopo quando era a bordo dell'ambulanza. I due sono stati fermati dai carabinieri di Guastalla (Reggio Emilia) che, insieme ai colleghi del nucleo investigativo della città emiliana, si stanno occupando del caso. Indagini nel massimo riserbo.

Stando alle prime ricostruzioni il litigio, come scritto, si sarebbe scatenato per futili motivi, ancora tutti da chiarire, nel tardo pomeriggio all'interno dell'azienda, la Quattro B srl in via Nazionale 295, a Codisotto. La vittima, come riportano i media del posto, si chiama Ranjeet Bains e come scritto era un cittadino di origine indiana che da molti anni viveva nel Reggiano. I due fratelli avrebbero avuto la meglio sul 38enne, finito a terra.

Sono stati immediatamente allertati sia i carabinieri che il 118. I tre sono stati divisi e la vittima dell’aggressione è stata subito soccorsa e caricata sull’ambulanza. Purtroppo poco dopo l’uomo è stato stroncato da un infarto, sempre stando alle prime ricostruzioni dell'accaduto. I due connazionali sono stati portati via e si trovano tuttora in caserma. I carabinieri ora indagano per definire la loro posizione e le responsabilità in merito alla morte del connazionale. Se davvero il 38enne è morto a causa di un arresto cardiaco, occorrerà comprendere che legame ci sia stato tra i colpi ricevuti e l'infarto. Le forze dell'ordine vogliono fare massima chiarezza anche sulle cause che hanno scatenato il litigio tra i tre.