Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Covid, Bassetti: "Presto green pass inutile. Il virus? Resterà con noi, ma non sarà più un'emergenza"

  • a
  • a
  • a

Tra un paio di mesi gli over 12 vaccinati saranno il 95% e chi continua a rifiutare la profilassi verrà comunque contagiato dal Covid. Quindi il livello complessivo di immunizzazione sarà ancora più alto. Sono parole dell'infettivologo Matteo Bassetti che ha rilasciato una lunga intervista a La Nazione - Il Resto del Carlino - Il Giorno, in cui fa il punto sulla pandemia. A suo avviso a primavera il green pass avrà terminato la sua funzione, proprio perché quasi tutti gli italiani, grazie al vaccino o a causa del contagio, saranno immunizzati. 

"A quel punto continuare a chiedere la certificazione verde per entrare nei negozi o per prendere un caffè - spiega Bassetti - rischierebbe solo di far chiudere il Paese" nell'ottica "del fallimento delle attività commerciali". Quindi il green pass "va superato una volta che non sarà più rinnovato lo stato d'emergenza". "Tanto a quel punto - ribadisce - resteranno solo un due milioni circa di italiani sotto i 50 anni non protetti con la vaccinazione, è una cifra che ci possiamo permettere. Stiamo poi anche parlando di una fascia d'età che generalmente non sviluppa una malattia grave".

Ma cosa accadrà il prossimo autunno? Il Covid scomparirà con la stessa velocità con cui è arrivato? Purtroppo no: "Questo virus non se ne andrà, resterà con noi. I casi positivi ci saranno, ma l'infezione diverrà del tutto endemica e non più emergenza. Di fronte a un quadro clinico di polmonite bilaterale torneremo a fare diagnosi differenziale. Non penseremo subito e solo al Covid". Nel corso dell'intervista Bassetti ha anche avanzato una critica alle scelte del governo: l'obbligo vaccinale per gli over 50 doveva essere deciso prima: "La misura deve rimanere, resta il rammarico per averla introdotta troppo tardi". Bassetti ha rilasciato dichiarazioni anche al Corriere della Sera, in questo caso sul Festival di Sanremo: "Il teatro pieno è bellissimo. Tutti con le mascherine e intanto fuori i contagi calano. Piano piano stiamo tornando a vivere".