Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Covid, l'Oms Europa: "Entrati in fase favorevole, ci avviciniamo a pace duratura"

  • a
  • a
  • a

Il Covid in Europa potrebbe essere entrato in una fase favorevole che potrebbe portare ad una "pace duratura", anche grazie al raggiungimento del plateau di decessi. E' quanto ha affermato Han Kluge direttore dell'Oms Europa, in una conferenza stampa sulla situazione della pandemia in Europa. "Non possiamo dire che ora è tutto finito - ha affermato Kluge - ma voglio evidenziare che la Regione europea ha la straordinaria opportunità di prendere il controllo della trasmissione, grazie a tre elementi". Questi sono la larga copertura vaccinale e immunità naturale, l’uscita dall’inverno e la minore gravità della variante Omicron.

 

 

"Questo contesto, che finora non abbiamo sperimentato in questa pandemia, ci dà la possibilità di un lungo periodo di tranquillità e un livello molto più elevato di difesa della popolazione, anche in caso di una variante più virulenta - ha proseguito un'ottimista Kluge tracciando un quadro sulla situazione pandemia, tanto da parlare di "un plausibile finale di partita per la pandemia. Questo periodo di maggiore protezione - ha sottolineato ancora il direttore dell'Oms Europa - dovrebbe essere visto come un cessate il fuoco che potrebbe portarci una pace duratura. A condizione che si continui a consolidare e preservare l’immunità continuando a vaccinare, anche con terza dose; mantenere alta l’attenzione sui più vulnerabili; promuovere comportamenti di autoprotezione e responsabilità individuale; intensificare la sorveglianza per scoprire nuove varianti tempestivamente".

 

 

Per quanto riguarda le ospedalizzazioni e le morti, Kluge ha affermato che "i ricoveri continuano ad aumentare, principalmente nei Paesi con una minore diffusione delle vaccinazioni nelle popolazioni vulnerabili. Questo aumento, tuttavia, non è così rapido come il tasso di incidenza dei casi e, nel complesso, i ricoveri in terapia intensiva non sono aumentati in modo significativo. Per ora, il numero di morti in tutta la Regione inizia a stabilizzarsi", ha concluso il direttore dell’Oms Europa.