Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Tamponi, secondo facile.it gli italiani hanno speso due miliardi

  • a
  • a
  • a

Gli italiani hanno speso di tasca propria oltre due miliardi di euro per sottoporsi ai tamponi. Il dato arriva dall’indagine commissionata da Facile.it a mUp Research e Norstat, realizzata su un campione rappresentativo della popolazione nazionale adulta, da cui è emerso che da marzo 2020 ad oggi sono circa 26,8 milioni i maggiorenni che hanno fatto uno o più tamponi a pagamento, con una spesa media pro capite di circa 76 euro. Una somma notevole, soldi che, ovviamente, senza la pandemia sarebbero stati spesi in altro modo. 

"Il costo dei tamponi è solo una delle spese che, causa pandemia, hanno iniziato a gravare sulle famiglie italiane", spiega Irene Giani, responsabile polizze vita e salute di Facile.it. "Un aiuto economico in questo senso può arrivare dalle assicurazioni a tutela della salute; generalmente il tampone non è escluso dalle coperture per esami diagnostici, ma occorre un certificato medico che dichiari che serve per avere conferma della diagnosi di Covid 19. Se si tratta di un tampone effettuato prima di un viaggio, invece, è bene sapere che alcune polizze ne rimborsano il costo in caso di positività".

Per quasi un italiano su cinque l’importo pagato è stato ben più alto della media; 3,4 milioni di individui hanno speso tra i 100 e i 200 euro, mentre quasi due milioni hanno dovuto mettere a budget più di 200 euro; le fasce anagrafiche, che in media hanno pagato di più sono, i 25-34enni (93 euro) e i 45-54enni (81 euro). Insomma esborsi importanti che pesano sui bilanci familiari già alle prese con l'aumento delle bollette e del costo della vita. Ovviamente la speranza di tutti è che con il trascorrere del tempo i tamponi siano sempre più meno necessari. Una speranza che va di pari passo con la voglia di riuscire a superare definitivamente la pandemia da Covid 19.