Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

La morte sulle strade, cinque vittime in poche ore. Diversi feriti gravi

  • a
  • a
  • a

Incidenti stradali, drammatico il bilancio della serata di domenica 30 gennaio. Due ragazze, che avevano 21 e 25 anni, parenti e residenti a Mareno di Piave e Conegliano, in provincia di Treviso, sono morte in un sinistro avvenuto in serata lungo la A28, tra Villotta di Chions e Azzano Decimo, in provincia di Pordenone. Secondo la prima ricostruzione delle forze dell'ordine che si sono occupate dei rilievi, la Panda sulla quale stavano viaggiando è stata tamponata da un fuoristrada. (Foto da Twitter).

Sulla Panda si trovavano anche due bambine, entrambe sono state ricoverate all'ospedale di Udine: la più piccola è in prognosi riservata. Nell'incidente è rimasta coinvolta anche una terza automobile, è stata la conducente a chiamare i soccorsi. L'autostrada, in direzione Conegliano, è rimasta chiusa per alcune ore creando notevoli e inevitabili disagi alla circolazione. In Calabria, invece, due cugini di 29 anni sono deceduti in un incidente stradale sulla statale 106 ionica, a San Sostene, in provincia di Catanzaro. I due giovani, originari di Locri (Reggio Calabria) erano a bordo di una Peugeot 207 che per motivi in corso di accertamento ha perso aderenza con l'asfalto finendo fuori strada. I vigili del fuoco hanno dovuto estrarre uno dei due corpi rimasti incastrati fra le lamiere.

Tragico incidente anche in Toscana, per la precisione in provincia di Lucca. Una ragazza di venti anni ha perso la vita, feriti altri quattro giovani, due dei quali sono in gravi condizioni. Anche in questo caso l'incidente si è verificato nella tarda serata di domenica 31 gennaio. Nella frazione di San Lorenzo a Vaccoli, lungo la via nuova per Pisa, per cause che sono ancora in corso di accertamento, due auto, una Volkswagen Polo su cui viaggiavano quattro ragazzi e una Mercedes con il solo conducente a bordo, si sono scontrate frontalmente. Ai primi soccorritori che sono giunti sul posto, la ventenne, che era tra i passeggeri della Polo, è apparsa subito in condizioni disperate, e malgrado i ripetuti tentativi di rianimarla da parte dei sanitari, è deceduta poco prima della mezzanotte all'ospedale di Lucca, dove era stata trasportata. Tutti i feriti sono stati portati al pronto soccorso dell'ospedale lucchese, ma per due di loro, vista la gravità delle condizioni, è stato disposto il trasferimento all'ospedale di Pisa.