Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Omicidio di Gigi Bici, le intercettazioni di Barbara Pasetti: "Ho fatto uccidere un uomo"

  • a
  • a
  • a

Sempre più complicata e grave la posizione della fisioterapista Barbara Pasetti arrestata con l'accusa di omicidio, occultamento di cadavere e tentata estorsione in relazione all'uccisione di Luigi Criscuolo, il commerciante di biciclette, 60 anni, noto a tutti come Gigi Bici, scomporsi l'8 novembre scorso a Pavia e trovato morto con un colpo di pistola alla tempia il 20 dicembre.

 

 

Il suo cadavere era stato ritrovato in un campo a Calignano (Pavia) da un bambino che giocava nei paraggi con un pallone. Secondo quanto riporta La Provincia Pavese ci sarebbe diverse intercettazioni che inchiodano la donna, 40 anni. A tre giorni dal ritrovamento del cadavere avrebbe detto al marito "So di dover andare all'inferno perché ho fatto uccidere un uomo".

 

 

In una telefonata con il marito avrebbe fatto riferimento alle modalità del delitto quando si ignorava ancora il destino di Gigi Bici il cui corpo non era ancora stato ritrovato proprio davanti alla villa della fisioterapista dal figlio della donna. Le indagini ora stanno ricostruendo nei dettagli i rapporti tra la vittima e l'arrestata (che aveva sempre negato di conoscere l'uomo). Secondo il quotidiano la donna pare si volesse servire di Gigi Bici e di altre persone per dare una lezione all'ex marito. Ci sarebbe - oltre ad altre intercettazioni - anche un riscontro tecnico: agli investigatori risulterebbe che la foto che la donna aveva detto di aver trovato nella cassetta della posta sia stata scattata dal suo telefono.