Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Truffa delle monetine, come funziona l'ultima invenzione dei ladri

  • a
  • a
  • a

Spunta la truffa delle monetine. E' l'ultimo trucco che è stato inventato per cercare di rubare oggetti, borse, portafogli oppure merce appena acquistata. A dire il vero non si tratta di una tecnica innovativa: da sempre i ladri esperti, quelli che sfilano portafogli e gioielli, per prima cosa cercano di distrarre le vittime. Ora spunta il trucco delle monete. I ladri agiscono nei parcheggi dei centri commerciali oppure dei grandi supermercati o davanti a negozi particolarmente importanti. Prendono di mira i clienti che hanno effettuato acquisti e che escono dagli esercizi commerciali con buste e confezioni.

Un membro della banda incrocia la vittima e fa cadere in terra numerose monete, ovviamente fingendo che è accaduto per errore. Spesso e volentieri la persona bersaglio dei ladri, si ferma e aiuta a raccogliere i soldi finiti in terra. Per farlo ignora momentaneamente la sua borsa, oppure le buste del negozio piene di merce. E' in quel momento che interviene un secondo componente della banda. Con un azione fulminea si appropria degli oggetti e si dilegua. La vittima si accorge soltanto troppo tardi di quanto è accaduto. Un frutto con beffa dal sapore della truffa che purtroppo si somma ai metodi già noti come quello del falso incidente, della lettura del contatore o dell'offerta per risparmiare. Naturalmente il primo bersaglio sono le donne anziane e sole.

I carabinieri di Susa sono riusciti a sgominare una banda che agiva proprio con la truffa delle monetine. Tre peruviani lo scorso mese di dicembre sono stati fermati nel parcheggio di un supermercato. Utilizzavano questa tecnica: facevano cadere le monete e derubavano la vittima distratta, portandole via gli acquisti oppure la borsa già lasciata sul sedile dell'auto, dove era stata appoggiata prima di lasciare il parcheggio. I ladri andavano anche oltre. La merce di cui si era appropriata illegalmente, infatti, veniva nascosta nelle abitazioni di anziani dove val della banda..oravano come badanti altri membri.