Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Pescara, percepiva il reddito di cittadinanza e spacciava droga: uomo finisce ai domiciliari

  • a
  • a
  • a

La guardia di finanza di Pescara ha sequestrato 45 kg di marijuana, dal valore di 500 mila euro. A finire nei guai è un cittadino di nazionalità italiana residente a Montesilvano. L'uomo è finito agli arresti domiciliari. E' stato denunciato per traffico di sostanze stupefacenti, e sia lui che la moglie erano percettori del reddito di cittadinanza. Si tratta del risultato dell'operazione anti-droga "Drug market", portata a termine dalle Fiamme gialle pescaresi.

 

 

L'operazione è stata messa a punto nel weekend dalla guardia di finanza del comando provinciale di Pescara avvalendosi anche dei baschi verdi e dei cani anti-droga. Gli uomini delle fiamme gialle hanno scoperto un vero e proprio magazzino di marijuana, occultata in casa in numerosi borsoni, pronti per essere smistati presso gli spacciatori. I finanzieri hanno smantellato così il deposito di droga casalingo, sequestrando complessivamente circa 45 chili di marijuana che si sarebbero trasformati sul mercato in oltre 135 mila spinelli, spiegano dalle fiamme gialle, fruttando almeno 500 mila euro. Per il trafficante arrestato è scattata anche la revoca del sussidio economico del reddito di cittadinanza, percepito indebitamente. Le indagini proseguono senza sosta per ricostruire e disarticolare l’intera filiera illegale della droga, allo scopo di intercettare e bloccare i flussi di approvvigionamento della marijuana.

 

 

Per gli uomini della guardia di finanza sono arrivati anche gli elogi del prefetto di Pescara, Gianfranco Di Vincenzo. "Complimenti vivissimi al colonnello Caputo e alla guardia di finanza per l’importante operazione drug market che ha permesso di scoprire a Montesilvano e sequestrare un ingente quantitativo, circa 45 kg di marijuana - ha detto il prefetto Di Vincenzo sottolineando la rilevanza dell’operazione condotta dalle fiamme gialle pescaresi - L’operazione messa in atto è una conferma dell’efficacia del controllo del territorio e della professionalità delle forze di polizia in questa provincia a tutela della legalità e della sicurezza dei cittadini", ha concluso Di Vincenzo.