Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Covid, in Italia altri 223 morti. I nuovi casi sono più di 108mila. Tasso di positività al 22%

  • a
  • a
  • a

In Italia ancora oltre 100mila casi ufficiali di Covid, per l'esattezza 108.304, in sole 24 ore. Questo il dato del bollettino di oggi, venerdì 7 gennaio. Le statistiche sono riferite alla giornata precedente, quella festiva dell'Epifania. I tamponi sono stati molti meno (492.172) proprio per via del giorno di festa e quindi il numero assoluto dei nuovi infetti diminuisce sensibilmente rispetto al bollettino precedente, ma il tasso di positività aumenta in maniera decisa e arriva a toccare il 22%. I nuovi decessi sono 223. Nel precedente bollettino erano un milione e 138.310 e il tasso di positività era al 19.3%. Purtroppo aumentano ancora anche i ricoveri. Sono 1.499 i pazienti in terapia intensiva, 32 in più nelle ultime 24 ore nel saldo tra entrate e uscite. Gli ingressi giornalieri nei reparti che trattano i casi più gravi sono stati 120. I ricoverati con sintomi negli altri reparti sono 14.591 e quindi 764 in più rispetto al giorno precedente.

Ancora una volta la regione con il maggior numero di casi è la Lombardia: 18.667 contagi. E' seguita dall'Emilia Romagna che invece fa registrare 17.119 nuove infezioni, poi Campania con +9.739 e Sicilia +9.248. Dall'inizio della pandemia i casi "certificati" diventano 7 milioni 83.762. I dimessi sono 27.582 (nel precedente bollettino 46.770) e il numero totale sale a 5 milioni 270.994. Gli attualmente positivi salgono di altre 80.492 unità arrivando ad un picco di un milione 674.071. In isolamento domiciliare un milione 657.981 persone. 

In Sicilia altri 42 Comuni sono stati dichiarati "zona arancione" e le restrizioni entreranno in vigore a partire da domenica 9 gennaio, per ora fino al 19 compreso. E' stato il presidente della Regione, Nello Musumeci, a firmare l'ordinanza su proposta del dipartimento regionale Asoe. L'obiettivo è ovviamente il contenimento del virus nei territori. A Modena, invece, sono state elevate dieci sanzioni per il mancato uso della mascherina all'aperto. Le prime otto hanno colpito un gruppo di attivisti no vax che si erano riuniti al Parco Novi Sad: multe di 400 euro a persona. La stessa sanzione nei confronti di altri due attivisti che erano arrivati in Piazza Grande, presso il Comune.