Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Mamma positiva al Covid partorisce e il bimbo muore, indagati sei medici

  • a
  • a
  • a

Tragedia a L'Aquila, dove un bimbo è morto appena nato, lasciando una famiglia nella disperazione. Alla madre era stato assicurato, fino all’ultimo, che il nascituro stava bene e che non ci sarebbero stati problemi per il piccolo, nonostante lei avesse contratto il Covid. Invece, subito dopo il parto, mentre aspettava di poter prendere in braccio il figlioletto, le è stato comunicato che il bimbo era morto.

 

 

La Procura dell’Aquila ora vuole vederci chiaro e ha aperto un’inchiesta. La famiglia al centro del dramma è de L’Aquila, città dove sono avvenuti i fatti. Si tratta di una giovane coppia che, dalla gioia e dai preparativi per la nuova vita, è piombata appunto nella disperazione.

 

 

Ha comunque denunciato l’accaduto alla magistratura e il sostituto procuratore Roberta D’Avolio ha disposto il sequestro della cartella clinica di mamma e bimbo e ha iscritto nel registro degli indagati sei medici, che a vario titolo si sono occupati della paziente, che è stata ricoverata nel reparto di Ostetricia nell’ospedale dell’Aquila, settore Covid. Il bambino è nato lo scorso 31 dicembre: non si sa, per ora, se è venuto alla luce già morto oppure se il quadro clinico è improvvisamente precipitato e per quale motivo. I sanitari hanno tentato inutilmente di rianimarlo