Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Vaccino anti Covid, 111.5 milioni di dosi somministrate. Occorre accelerare nella fascia 5-11 anni

  • a
  • a
  • a

La campagna vaccinale in Italia non si è fermata nemmeno durante i giorni delle feste natalizie. Ovviamente i ritmi sono rallentati, ma non c'è stato alcuno stop. Stando al bilancio attuale (ore 9 del 3 gennaio), fino ad ora sono 111 milioni e 570.154 le dosi di vaccino anti Covid somministrate nel nostro Paese, pari al 97,8% di quelle consegnate fino a ora, 114 milioni 100.518. I dati sono riportati nel report del commissario straordinario per l'emergenza sanitaria Francesco Paolo Figliuolo. Risultano 19 milioni e 906.208 le dosi addizionali richiamo (booster) somministrate al 64,21% della popolazione avente diritto. Anche in questo caso importante accelerazione, visto che nei giorni passati la percentuale era stata di diversi punti più bassa.

Sono invece 48 milioni 74.990 gli italiani a cui è stata inoculata almeno una dose di vaccino, pari al 89,01% della popolazione over 12 mentre quelli che hanno completato il ciclo vaccinale sono 46.397.916 e rappresentano l'85,91%. I guariti in totale sono 413.155, lo 0,76% della popolazione over 12 che al massimo da sei mesi ha superato l'incubo del virus. In totale la somma di chi ha avuto almeno una dose e di chi è guarito da almeno sei mesi è pari a 48 milioni 488.145, ossia l'89,78% della popolazione over 12.

E' nella fascia 5-11 anni che ci si augura un deciso cambio di passo. Hanno avuto almeno una dose in 337.597, solo il 9,23% della popolazione pediatrica mentre 362 hanno già completato il ciclo vaccinale; i guariti da al massimo sei mesi, sono 129.417. Secondo virologi ed esperti è molto importante che la vaccinazione tra i bambini proceda ad un passo più spedito, sia per tutelare i piccoli che per cercare di rallentare la diffusione del Covid che negli ultimi giorni ha avuto una crescita esponenziale in tutto il nostro Paese e in buona parte del resto del mondo.