Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Rave party, sgomberato lo stabilimento dismesso della Fontemura: identificate tremila persone

  • a
  • a
  • a

Rave terminato ad Arezzo. Centinaia di giovani si erano dati appuntamento per un rave party non autorizzato di fine anno: cessata la musica e sgomberato lo stabilimento dismesso della Fontemura a Poti.

 

 

Adesso sono in corso le procedure di identificazione per gli atti consequenziali, ovvero per verificare l’esistenza delle condizioni per procedere a denunce e sanzioni. Dalle prime informazioni il numero degli identificati sarebbe di 3.000 unità.

 

 

A renderlo noto il vicesindaco di Arezzo, Lucia Tanti. Il vice sindaco ha espresso il proprio ringraziamento alle Forze dell’Ordine: "In meno di 20 ore è stata affrontata e risolta, con straordinaria professionalità una situazione difficile che avrebbe potuto avere conseguenze pesanti. Un lavoro paziente e coordinato da parte di Carabinieri, Polizia di Stato, Guardia di Finanza, Polizia Municipale, Vigili del Fuoco, e con loro i sanitari dell’emergenza urgenza, ha consentito di affrontare una situazione complessa e ripristinare l’ordine con pieno successo e modalità impeccabile. A loro, il ringraziamento della Amministrazione Comunale e dell’intera Città", le parole della Tanti.