Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Covid, De Luca: "Omicron sta esplodendo. Dovremmo essere in zona arancione". E chiede multe sulle mascherine

  • a
  • a
  • a

La variante Omicron sta esplodendo. Sono da brividi le parole di Vincenzo De Luca, presidente della Regione Campania. Le ha pronunciate durante il consiglio regionale, mettendo in guardia tutte le forze politiche sulla difficile situazione che sta vivendo l'intero territorio. "Attenti - ha detto De Luca - perché la variante Omicron sta esplodendo. Dovremmo essere già in zona arancione non gialla". E' vero che le soglie dei ricoveri sono del 15% nei reparti ordinari e del 10% nelle terapie intensive e la Campania è a 12,5% e 6%, ma in una riunione con i direttori generali delle aziende ospedaliere, è stato sottolineato che "sul piano sanitario avremmo interesse ad andare subito in zona arancione. Dal punto di vista sociale ed economico, però, no. Sarebbe una tragedia bloccare l'economia della regione". Quindi un accorato invito alla massima prudenza per cercare di contenere il più possibile la diffusione del Covid.

De Luca ha spiegato che la regione che presiede sta "cercando di liberare reparti ordinari per i ricoveri Covid, per la vita delle nostre città. Le terapie intensive le dobbiamo riaprire, sapendo che abbiamo un problema di personale e non di strutture. Manca il personale, in particolare anestesisti, ma se arriviamo a occupare il 10% dobbiamo chiudere il resto, stiamo dando l'anima per cercare, d'intesa con dirigenti, di non sforare la soglia nazionale, cioè 15 e 10%. Dobbiamo seguire la situazione continuamente". 

Il governatore ha confessato di vivere una profonda amarezza: "Abbiamo perso il vantaggio che aveva la Campania. In zona bianca avevamo l'obbligo di mascherina ma i livelli di controllo sono pari a zero, ancora oggi nessuna pattuglia in nessun Comune a fare una multa per il mancato uso della mascherina. Basterebbe questo per ridurre i contagi del 40%. Oggi la situazione è omologata, si sono registrati i primi casi Omicron. Dobbiamo controllare che non vengano sforati i parametri o ci facciamo male".

V.N.