Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Non è l'Arena, "Lei deve azionare il cervello prima di parlare". Lo scontro tra la giornalista Amurri e l'europarlamentare no vax Donato

  • a
  • a
  • a

E' stato uno scontro senza esclusione di colpi, verbali ovviamente, quello tra Sandra Amurri, giornalista e opinionista, e Francesca Donato, europarlamentare. Un match durante la puntata di Non è l'Arena, andata in onda su La7 mercoledì 15 dicembre. La prima è favorevole al vaccino e nei giorni scorsi ha effettuato un servizio all'interno della terapia intensiva di Pesaro, documentando per l'ennesima volta la tragedia del Covid. Francesca Donato, invece, è una no vax convinta, fa parte degli irriducibili e le sue posizioni nelle trasmissioni televisive continuano ad essere rigide. Le due se ne sono dette di tutti i colori, nonostante i tentativi di calmarle di Massimo Giletti.

 "Loro sono tutti della stessa associazione - ha detto Amurri rivolta a Donato - Come vi definite? No vax? Tri vax? Io apro?". "Le etichette le scegliete voi", ha replicato Donato. "E lei cosa fa?". "Io parlo di contenuti", ha detto ancora l'europarlamentare e la giornalista l'ha attaccata frontalmente: "Sui contenuti dovrebbe parlare di quelli di cui si occupa il Parlamento Europeo se ci riesce. Il resto lo lasci a chi è competente, sia cortese". Donato ha duramente criticato il dottor Umberto Gnudi, primario del pronto soccorso di Pesaro, che sui social aveva scritto "mi fate schifo" dopo l'ennesimo scontro in ospedale con una famiglia no vax. "Un medico che dice una frase del genere farebbe meglio a cambiare mestiere", ha sottolineato Donato.

Dopo uno scambio ripetuto di battute che ha coinvolto anche Luca Telese, Amurri ha affondato il colpo: "Scusi ma perché parla senza sapere di cosa? Lei prima di parlare dovrebbe azionare il cervello. Lei va in automatico, sembra una macchinetta". E ancora: "Mi auguro che lei prima di parlare azioni il cervello e che il cervello ce l'abbia, visto che la paghiamo noi per stare al parlamento europeo. Lei sostiene che il dottor Gnudi non onora il giuramento di Ippocrate, do per scontato che non sappia cosa sia". Gnudi nel suo post sui social non aveva scritto che non intende curare i no vax, ma che è schifato dalle posizioni di chi rifiuta il vaccino e mette a rischio anche altre persone.