Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

In città per motivi umanitari si prostituivano

default_image

Felice Fedeli
  • a
  • a
  • a

E' di otto straniere accompagnate in questura per l'identificazione il bilancio dei servizi straordinari antiprostituzione pianificati dal questore di Perugia Francesco Messina in diverse aree della città. I poliziotti della squadra mobile, del reparto prevenzione crimine e dell'ufficio immigrazione hanno rintracciato tre delle donne sul tragitto che utilizzano per recarsi dalle abitazioni dove risiedono, in zona Fontivegge, all'area di Pian di Massiano dove si prostituiscono. Altre cinque sono state fermate e controllate nell'area del percorso verde, in attesa di clienti. Tutte nigeriane di età compresa tra i 19 e i 23 anni, dagli accertamenti quattro di loro sono risultate titolari di permesso di soggiorno per motivi umanitari.