Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Selvaggia Lucarelli denuncia: "Nemmeno la peggiore città dell'India è sporca come Roma. E il green pass?" | Video

  • a
  • a
  • a

Povera Roma. Bastano due parole a Selvaggia Lucarelli per denunciare la situazione che continua a vivere la capitale del nostro Paese, letteralmente sommersa dai rifiuti. Selvaggia ha raggiunto Roma per la partecipazione settimanale a Ballando con le Stelle, in cui è membro della giuria, ma si è trovata davanti ad un incredibile cumolo di spazzatura. Non ha perso l'occasione per realizzare un video con il proprio telefonino e postarlo sul suo profilo twitter con un duro commento.

"Allora - dice Lucarelli - ci troviamo in via Lucrezio Caro. Guardate la situazione. Neanche nella città più sporca dell'India succedono cose del genere". Le immagini non hanno bisogno di ulteriori commenti. Il marciapiede è letteralmente sommerso da rifiuti di ogni tipo: sacchetti della spazzatura, cartoni, cassette di legno, scatoloni e persino un vecchio letto. Un video da brividi se si considera che è stato realizzato nella capitale d'Italia. La stessa Selvaggia Lucarelli non aggiunge altro. Ovviamente fioccano le condivisioni e non mancano le polemiche. Da chi si scaglia contro il nuovo sindaco Roberto Gualtieri, che ovviamente aveva promesso di riorganizzare subito la raccolta dei rifiuti, a chi sottolinea che evidentemente il problema non era Virginia Raggi e chi invece sostiene che è l'eredità che ha lasciato al suo successore. Più di uno attacca duramente Nicola Zingaretti, presidente della Regione Lazio. Ma c'è anche chi scrive che la responsabilità è pure dei romani, non certo protagonisti di una corretta differenziata

Selvaggia Lucarelli non mette il dito solo sulla piaga rifiuti, ma tira in ballo Roma anche sul green pass. "Sono a Roma da 24 ore - twitta - e mentre pensiamo al super green pass non ho avuto ancora l’onore di esibire il mio misero green pass in bar e ristoranti. Nessuno lo ha chiesto". Quest'ultimo non è un problema della sola Roma. Sono pochissimi i commercianti e i ristoratori che chiedono l'esibizione del certificato verde.