Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Lorenzo Damiano, il leader no vax si ammala di Covid, finisce in ospedale e si pente: "Vaccinatevi tutti"

Marianna Castelli
  • a
  • a
  • a

Era no vax poi si è pentito e ora invita tutti a vaccinarsi.  E' la storia di Lorenzo Damiano, ex leader del movimento no vax. Ha contratto il virus durante un viaggio a Medjugorje ed è stato necessario il ricovero in ospedale. Ha passato una settimana nel reparto di terapia subintensiva dell’ospedale di Vittorio Veneto di Treviso per una grave polmonite, come racconta il Corriere della Sera, e ora invita i suoi amici e familiari a vaccinarsi. "A volte bisogna passare per la porta stretta per capire le cose come sono. Ringrazio i medici che mi hanno curato, ho fatto una terapia con i monoclonali. Appena potrò farò anch’io il vaccino".

Clicca qui per il video dell'intervista

Coneglianese, 56 anni, era stato candidato sindaco di una lista no vax, dopo aver fatto in passato politica sia con Alessandra Moretti (Pd) che con Forza Nuova. E' stato fondatore anche del movimento Norimberga 2 che si proponeva di processare i responsabili della "grande macchinazione di un virus creato appositamente" per i "crimini commessi durante l’emergenza". Aveva promosso le cure domiciliari, contestato le linee guida sanitarie nazionali, ipotizzato complotti. Supponeva l'esistenza di strategie per colpire la popolazione attraverso le iniezioni di vaccino.

Ultracattolico dell'associazione Pescatori di pace, era certo che "il vaccino non viene da Dio". Di ritorno da Medjugorje, la malattia, il ricovero e ora dichiarazioni di tono completamente diverso, letteralmente opposto: "Bill Gates alcuni anni fa preannunciava che le prossime guerre sarebbero state solo batteriologiche e virali, pandemiche. Ora bisogna perdonare tutti, ricominciare da zero, bloccare la fonte di questo male. Nel frattempo fatevi questo vaccino che salva la vita".

Matteo Renzi, leader di Italia Viva, ha commentato la storia attraverso il suo profilo twitter: "Era leader no vax. Poi ha preso il virus, è stato salvato per un soffio. Oggi invita a farsi il vaccino. La storia del veneto Lorenzo Damiano è illuminante. Andrebbe raccontata tutte le sere ai profeti delle bufale antiscientifiche. Chi non si vaccina fa del male a sé e agli altri". E' facile intuire che una volta guarito definitivamente sarà ripetutamente invitato alle trasmissioni televisive per raccontare la sua storia e la sua conversione al vaccino.