Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Covid, aumentano i ricoveri: tre regioni oltre la soglia di allerta. Umbria prima nella percentuale dei posti letto occupati in terapia intensiva

Marianna Castelli
  • a
  • a
  • a

Purtroppo anche in Italia continua a salire il numero delle persone ricoverate a causa della pademia da Covid. E' del 9 per cento la percentuale dei posti occupati nei reparti di ospedalieri. Sono sette le regioni costrette a registrare un aumento e tre superano il livello di allarme, fissato sul 15 per cento. Il Friuli Venezia Giulia, da oggi zona gialla, è arrivato a toccare la quota del 22 per cento. La Valle d'Aosta e la Provincia autonoma di Bolzano sono al 18. Seguono Campania al 9, Abruzzo, Veneto e Provincia autonoma di Trento all'8. 

I dati emergono dal monitoraggio quotidiano che viene effettuato dall'Agenas che mette a confronto i dati del giorno con quelli delle 24 ore precedenti. La percentuale dei posti letto occupati nelle terapie intensive resta ferma al 7 per cento, ma cresce in cinque regioni. Nel Lazio arriva al 10 per cento, nella Provincia autonoma di Trento è all'8, in Molise e Sardegna al 7, ma è in Umbria che balza all'11 per cento. 

Come tutte le mattine il ministero della salute ha aggiornato i dati relativi alla campagna vaccinale. L'Italia è sempre più vicina ai 100 milioni di dosi somministrate. Al momento il dato ufficiale è 95 milioni 571.957. I cittadini che hanno avuto almeno una dose sono 47 milioni 139.904 e rappresentano l'87.28 per cento della popolazione con più di dodici anni. In 45 milioni (e 617.363) hanno completato il ciclo vaccinale (84.46%). Quasi sei milioni le terze dosi, per l'esattezza 5 milioni 928.784. La campagna vaccinale sta subendo una nuova e decisa impennata. Nell'ultima settimana sono state inoculate quasi due milioni di dosi e stando alle prenotazioni, in quella appena iniziata si procederà ad una velocità ancora maggiore. Non si corre il rischio di restare senza siero, fino ad ora in Italia sono stati distribuite 101 milioni 742.461 dosi di vaccino.