Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Covid, sanitari verso obbligo terza dose. Il presidente anestesisti: "Vaccini e green pass brevi o tra un mese e mezzo situazione drammatica". Le regioni più a rischio

  • a
  • a
  • a

La prossima settimana il governo dovrebbe tornare ad occuparsi dell'emergenza Covid e di possibili nuove misure per cercare di contenere la diffusione del virus. Si tratta dell'estensione alla terza dose dell'obbligo di vaccino per i sanitari e della riduzione di validità del green pass. Alla luce degli effetti del vaccino, la durata del certificato verde dovrebbe diminuire, passando dagli attuali dodici mesi, ai nove. Per ora non ci sono all'ordine del giorno possibili restrizioni solo per i non vaccinati, nonostante il pressing delle regioni. Ma non è affatto escluso che in caso di ulteriore crescita dei dati di contagio, l'esecutivo possa valutare una ipotesi del genere.

Intanto per ora sembra che nessuna regione rischi di passare dal bianco al giallo. Lo ha dichiarato il sottosegretario alla Salute Andrea Costa, che è intervenuto a Un giorno da pecora, trasmissione di Rai Radio 1 condotta da Geppi Cucciari e Giorgio Lauro. "Dai dati al momento la situazione è sotto controllo - ha spiegato Costa - non ci dovrebbero esser cambiamenti. I territori più a rischio? Ci sono alcune regioni, come il Friuli, il Veneto e le Marche che vanno un po' attenzionate. La zona gialla, comunque, a livello di restrizioni, ha solo l'uso della mascherina all'aperto".

Allarmanti le dichiarazioni rilasciate all'Agenzia Ansa da Alessandro Vergallo, presidente dell'Associazione anestesisti rianimatori ospedalieri: "Attualmente c'è una situazione allarmante per l'occupazione delle terapie intensive in Friuli, oltre la soglia del 10%, e nella Provincia autonoma di Bolzano. La situazione è preoccupante anche in Veneto. In generale, se non verrà applicata in modo stringente la norma sul green pass e non si incentiveranno le terze dosi, potremmo raggiungere una situazione drammatica nel giro di un mese e mezzo circa in tutto il Paese. Chiediamo che la durata del green pass sia 6 mesi, dato il calo di efficacia del vaccino dopo tale periodo".