Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Non è l'Arena, no vax umiliati dalla giornalista che ha perso il compagno per il Covid: "Se vostra madre o vostro figlio venissero ricoverati?" | Video

  • a
  • a
  • a

Sono stati umiliati alcuni autorevoli rappresentanti no vax e no pass, durante la puntata di Non è l'Arena di mercoledì 17 novembre. A massacrarli dal punto di vista dialettico, non sono stati medici, né epidemiologi, né politici o rappresentanti delle istituzioni. E' stata la giornalista Laura Cosseddu che nei mesi scorsi si era ammalata di Covid insieme al compagno. Entrambi erano stati ricoverati. Lei è riuscita a guarire, lui invece non ce l'ha fatta. Dal momento del ricovero lei non l'ha più potuto vedere. La giornalista ha messo alle strette Nunzia Schilirò, la vicequestore di Roma sospesa per le sue posizioni apertamente contrarie ai provvedimenti sul green pass e palesemente vicina alle tesi dei no vax. In ogni suo intervento ha mandato in affanno tutti i no vax collegati, non solo la vicequestore, ma anche Luca Teodori del Movimento 3 V e Gian Marco Capitani

Mentre Schilirò continuava a parlare di numeri, leggi violate, disposizioni europee, Cosseddu è entrata a gamba tesa: "Il  mio compagno era lucido, quando mi ha salutato sapeva già che poteva morire. Io ho sperato e pregato, ma dopo 18 giorni di terapia intensiva non è tornato. A tutte le persone lì in studio che parlano di numeri senza sapere nulla, io vorrei chiedere: se vostra madre, il vostro compagno o vostro figlio venisse ricoverato e non doveste più vederlo da un'ora all'altra, che cosa fareste? Vicequestore, lei cosa farebbe? Mi risponda e spero che dica qualcosa di intelligente perché finora ho sentito cose vergognose. Credo che sensibilità ed empatia le manchino tanto". 

Schilirò ha cercato di esprimere parole di solidarietà e comprensione nei confronti della giornalista, ha ripetuto che i casi personali sono una cosa diversa dalla "libertà e dall'uguglianza davanti alla legge" che chiedono chi ha una posizione anti green pass e anti vaccino, ma Cosseddu è stata un fiume in piena: "Io il suo abbraccio non lo voglio, non voglio compassione. Vorrei solo che le persone si rendessero conto che è una malattia violenta e improvvisa". 

Botta e risposta tra Gian Marco Capitani e Luca Telese: "La sta buttando in caciara!" 18/11/2021 <> EMBED