Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Migranti, soccorsi 300 egiziani tra cui una trentina di bambini: il barcone in balia del nubifragio

  • a
  • a
  • a

Nonostante il violento nubifragio che ha colpito la costa jonica della provincia di Reggio Calabria, questa notte al porto di Roccella Jonica, sono stati soccorsi dalla Guardia Costiera oltre 300 migranti, tra i quali erano presenti donne e bambini. Sono stati sistemati nella nuova tensostruttura allestita dalla Croce Rossa e sono in corso gli accertamenti sanitari.

 

 

Un peschereccio con a bordo 303 persone è stato soccorso a 12 miglia da Roccella Jonica (Reggio Calabria). I migranti, tutti egiziani fra cui una trentina di minori, sono saliti su alcune motovedette della Guardia di finanza e condotti a gruppi nel porto di Roccella. Proseguono poi gli sbarchi in Sicilia. Sono complessivamente 113 i migranti approdati nella notte e alle prime luci dell’alba a Lampedusa. Un primo barchino con 14 tunisini a bordo, tra cui una donna e una bambina, è stato intercettato a circa 40 miglia a sud dell’isola dagli uomini della Guardia di finanza. Intorno alle 3 sono sbarcati al molo Favaloro. Poco dopo è stata la volta di un gruppo più consistente: 99 persone, tra cui 7 donne e 3 minori. Per tutti dopo i primi controlli sanitari è stato disposto il trasferimento nell’hotspot di contrada Imbriacola. In poco più di 24 ore sono 215 i migranti approdati sulla più grande delle Pelagie.

 

 

"Draghi ha finalmente detto a Parigi che la situazione dell’immigrazione è insostenibile per l’Italia. Del resto gli sbarchi si moltiplicano con una frequenza inaccettabile e presunte Ong di ogni Paese fanno dell’Italia il luogo delle proprie scorribande. Fatta questa affermazione Draghi vada avanti e sia coerente. Batta i pugni sui tavoli europei e internazionali e esiga una condivisione delle politiche per il contrasto dell’immigrazione clandestina»" afferma il senatore di Forza Italia, Maurizio Gasparri.