Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Si ritrovano un orso in casa, lui si salva lanciandosi dal balcone: il racconto choc della moglie

  • a
  • a
  • a

Incredibile episodio a Pescosolido, piccolo Comune in provincia di Frosinone. Una coppia infatti si è ritrovata ad affrontare un orso Marsicano che si era arrampicato fino al primo piano dell'appartamento dei coniugi. L'animale era riuscito, così, a irrompere nella stessa abitazione. I carabinieri hanno confermato all'Agi che la coppia, sulla cinquantina, ha lanciato l'allarme, chiedendo aiuto. All'arrivo delle forze dell'ordine, i due erano ancora parecchio scossi dall'intrusione. 

 

 

I due però sono riusciti a salvarsi in qualche modo. L'uomo si sarebbe lanciato dal balcone di casa per evitare di essere ucciso mentre la moglie è riuscita a schivare per miracolo una zampata. "Stanotte io e mio marito abbiamo avuto un incontro ravvicinato con l’orso a meno di un metro di distanza, ci separava la ringhiera del terrazzo - ha raccontato la protagonista di questa assurda storia, Annalisa Castagna, su Facebook -. Sentendo dei rumori provenienti dal terrazzo della camera da letto al primo piano, incauti, incoscienti pensando a qualche malintenzionato, siamo usciti con le luci dei telefonini. Io ho urlato praticamente in faccia all’orso che ha sferrato una zampata, con la debole luce del telefonino sono riuscita a contare tutti i denti che aveva in bocca più la lingua rossa”.  

 

 

Insomma, uno spavento terribile, con conseguenze che avrebbero potuto essere ben peggiori. La donna poi ha spiegato come ha fatto ad evitare di essere attaccata: "Con un salto all’indietro sono rientrata dalla porta finestra a 4 metri di distanza. Mio marito, che si trovava nell’angolo alla mia destra, vedendosi braccato poiché intanto l’orso aveva scavalcato, si è visto costretto a buttarsi di sotto". La caduta, comunque, ha avuto delle conseguenze: "Adesso ha dolori dappertutto, soprattutto all’anca e al bacino, ed escoriazioni su tutto il lato destro. L’orso nella fuga ha lasciato feci sul terrazzo - ha aggiunto -. Ai nostri compaesani pescosolidani chiediamo di fare attenzione. Ma soprattutto ci auguriamo che chi di dovere faccia in modo che l’orso ritorni nel suo habitat naturale prima che gli venga fatto del male”.