Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Aereo caduto, morti anche due italiani: i nomi sono Filippo Nascimbene e il figlio Rafael di un anno

  • a
  • a
  • a

Emergono ulteriori dettagli sulla tragedia avvenuta domenica 3 ottobre a Milano, dove un aereo ultraleggero si è schiantato su una palazzina e ha provocato la morte di otto persone. Sono due i cittadini italiani rimasti uccisi nell’incidente aereo di San Donato, alle porte di Milano. Si tratta di Filippo Nascimbene, 33 anni di Pavia, e del figlio Rafael di un anno. Nello schianto sono morte anche la moglie Claire Alexandrescou, 34 anni, cittadina francese, e la madre della donna, Miruna Anca Wanda Lozinschi, 65 anni, cittadina francese.

 

 

A comunicarlo è stata la Questura di Milano, precisando che, in assenza di una lista passeggeri ufficiale, si attendono i risultati delle comparazioni dei profili genetici. Confermato anche il decesso dell’immobiliarista rumeno Dan Petrescu, 68 anni, della moglie Righina, 65 anni, del figlio Dan Stefan, 30 anni, con doppia cittadinanza romena e tedesca, e di Julien Brossard, 36 anni, cittadino canadese amico del figlio. 

 

 

L'aereo è precipitato a pochi metri da via 8 ottobre 2001, intitolata alla tragedia dell’aeroporto di Linate. Nella tragedia di Linate, di cui fra pochi giorni ricorre il ventennale, morirono 118 persone, a causa dello scontro sulla pista dello scalo fra un aereo di linea e un velivolo privato. Si tratta del disastro aereo con il maggior numero di vittime mai avvenuto in Italia. Il volo dell’aereo privato decollato dall’aeroporto di Linate e precipitato domenica 3 ottobre a San Donato, alla periferia di Milano, "è stato seguito fino a un certo punto e poi apparsa un’anomalia sulle tracce radar - ha affermato Tiziana Siciliano, procuratore aggiunto di Milano -. L’aereo è poi precipitato. Non risulta un allarme da bordo, ma un’anomalia è stata segnalata dalla torre. Ora bisogna verificare di che cosa si tratta", ha concluso ancora la Siciliano. L'incidente ha provocato la morte di otto persone, tra cui un bambino.