Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Quarto Grado, anziana uccisa ad Ardea: il fratello dell'indagato contro Carmelo Abbate perché "non sa di cosa parla"

  • a
  • a
  • a

"Ho preso la mia bustina, sono andato su da mamma, ci siamo fumati una sigaretta, io le ho rubato un goccio di caffè e m'ha pure strillato, l'ho salutata e sono uscito. Sono andato dal tabaccaio, ho comprato un gratta e vinci, ho pure vinto, mi sono ricordato che avevo dimenticato il planning del lavoro, quindi sono tornato a prenderlo". A Quarto Grado Fabrizio Rocchi rivive ogni movimento della tragica mattina in cui è morta la madre, Graziella Bartolotta, donna disabile di 68 anni, trovata senza vita in una pozza di sangue lo scorso martedì 28 settembre a Tor San Lorenzo (Ardea). Lo stesso Fabrizio è al momento indagato per omicidio.

 

 

Ma a Quarto Grado ha fatto rumore la telefonata, in diretta, del fratello dell'indagato, Roberto. Che si è scagliato contro l'opinionista Carmelo Abbate reo - secondo Roberto Rocchi - di parlare "di cose che non sa" e di dire "inesattezze dando per certo che mio fratello è colpevole". Poi ha approfondito alcuni degli aspetti maggiormente messi in risalto nel caso, come alcuni graffi nel corpo del fratello.

 

 

Roberto nel corso della trasmissione Quarto Grado ha svelato Fabrizio si è causato quelle ferite al lavoro - è giardiniere - mentre era impegnato nel taglio di alcune rose. Poi ha spiegato l'ipotesi di un furto andato male considerando che c'è una zona della casa, facilmente accessibile che permetterebbe a un eventuale ladro di riuscire a entrare in casa con una certa tranquillità.