Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Droga in casa, nei guai un kosovaro e la compagna italiana

default_image

alessandra Borghi
  • a
  • a
  • a

Gli uomini della sezione Antidroga della squadra mobile di Perugia hanno dato esecuzione ad una rapida ed efficace operazione di polizia giudiziaria nell'ambito della repressione dello spaccio di stupefacenti. Tutto è partito da movimenti sospetti notati tra una zona residenziale di Olmo, in particolare tra alcuni palazzi, il piazzale antistante una chiesa e un  parco, e Ellera di Corciano. Gli agenti hanno stretto il cerchio intorno a un kosovaro, già noto alla polizia.  All'alba di qualche giorno fa è stata quindi eseguita la perquisizione dell'appartamento di residenza della famiglia del giovane, di origini balcaniche, con esito negativo.  Poi è stata individuata l'abitazione di domicilio del giovane, che nel frattempo era andato a vivere con la compagna, italiana. La seconda perquisizione ha confermato i sospetti degli investigatori. In una scatola di metallo, custodita nel cassetto di un mobile, è stata trovata una busta contenente marijuana per circa 35 grammi; nella stessa scatola, vi erano anche 9 piccoli involucri contenenti cocaina per circa 5 grammi. Il soggetto perquisito ha parlato di uso per fini personali e terapeutici, per alleviare i dolori causati da un recente incidente. Una versione che non ha convinto gli operanti. Gli ulteriori accertamenti su cinque cellulari secondo la polizia hanno confermato il coinvolgimento, sia del ragazzo che della sua convivente, in un proficuo giro di spaccio di sostanze stupefacenti. Così è scattato l'arresto.