Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Uccide la figlia nel giorno del suo compleanno, poi si toglie la vita: la tragica scoperta dei parenti

  • a
  • a
  • a

Un altro dramma familiare, con un omicidio suicidio che stavolta ha coinvolto un padre e una figlia. La tragedia si è consumata nel Padovano, un padre (ottantenne) ha ucciso la figlia (sessantenne) nel giorno del suo compleanno nella sua casa a Sarmeola di Rubano e poi si è sparato, morendo.

 

 

Dopo un litigio tra i due, la donna ha cercato di fuggire, ma l’uomo l’ha rincorsa, e l’ha uccisa esplodendole contro alcuni colpi di pistola davanti al cancello dell’abitazione e poi si è suicidato. Entrambi i cadaveri sono stati trovati sulla strada da alcuni parenti che stavano andando nella casa per festeggiare il compleanno della donna. Sul posto i carabinieri del Nucleo investigativo di Padova e quelli della Stazione locale dei carabinieri.

 

 

A scoprire i due cadaveri, riversi sull'asfalto, sono stati appunto alcuni parenti della donna che avevano appuntamento da lei a pranzo per farle gli auguri. L'uomo viveva a Udine e aveva raggiunto il Padovano proprio in occasione del compleanno della figlia. L'arma del delitto sarebbe una pistola. Il gruppo di familiari che ha udito gli spari e dato l'allarme si era recato presso la casa della donna per festeggiare il suo compleanno e farle così gli auguri. E così aveva fatto anche il padre della donna: sembra infatti che l'uomo vivesse in Friuli Venezia Giulia e che avesse raggiunta la cittadina nel Padovano proprio in occasione del compleanno della figlia. Sul posto insieme con i militari anche il magistrato di turno, Roberto Piccione. Al momento le indagini sono in corso e non sono chiari i motivi del gesto. Ancora un femminicidio e ancora in Veneto. l'ultimo era avvenuto a danno di una giovane donna in provincia di Vicenza. A colpi di pistola era stata uccisa da un uomo una 21enne, nella sua casa di Montecchio Maggiore. Il corpo della madre di una bambina di 2 anni era stato scoperto dal marito.