Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Ragazza di 21 anni uccisa in casa con un colpo di pistola, il cadavere scoperto dal marito

  • a
  • a
  • a

Ancora un femminicidio e ancora nel Vicentino, a distanza di soli cinque giorni dall’ultimo episodio. Mercoledì 15 settembre si è perpetrato un altro omicidio di una giovane donna in provincia di Vicenza.

 

 

A colpi di pistola è stata uccisa da un uomo una 21enne, nella sua casa di Montecchio Maggiore, a pochi chilometri dal capoluogo berico. L’omicida è in fuga, ed è ricercato attivamente dai carabinieri. Sarebbe stato un amico ad uccidere la ragazza di 21 anni, madre di una bambina di 2 anni. L’uomo, dopo aver esploso alcuni colpi di pistola che hanno colpito la donna, è poi fuggito alla guida della sua automobile

 

 

Sul posto gli investigatori stanno tentando di ricostruire la dinamica di quanto successo. Secondo le prime informazioni disponibili, a scoprire il cadavere nel primo pomeriggio è stato il marito, allertato a sua volta dai vicini di casa che avevano sentito degli spari. Il delitto potrebbe risalire appunto all'ora di pranzo. Si tratta dell'ennesimo femminicidio che si consuma in Italia: solo nell'ultima settimana ce ne sono stati 7 tra cui quello di Noventa Vicentina, dove la 31enne Rita Amenze è stata freddata a colpi d’arma da fuoco dal marito Pierangelo Pellizzari, che è stato arrestato dopo essersi dato alla fuga.