Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Funivia Mottarone, il bimbo sopravvissuto riportato in Israele: "E' stato rapito dal nonno"

  • a
  • a
  • a

Rapito o riportato a casa. E' in atto una autentica contesa per Eitan, il bambino di 6 anni unico superstite del crollo della funivia del Mottarone. Il piccolo infatti sarebbe stato portato dal nonno in Israele. A riportarlo è l’emittente israeliana N12 che parla di sospetto rapimento, in quanto il piccolo sarebbe stato "portato in Israele senza il consenso della sua famiglia in Italia". La famiglia in Italia avrebbe, sempre secondo N12, presentato denuncia di rapimento alla polizia.

 

 

Il nonno Shmulik Peleg era venuto a trovare il nipote ma avrebbe dovuto riportare Eitan a Aya Biram, la zia che è anche tutrice del bambino. Il nonno però non è tornato e ha interrotto i contatti con la zia di Eitan, finché non ha mandato un messaggio: "Eitan è tornato a casa". 

 

 

"Siamo sconvolti e increduli che siano arrivati a tanto", ha detto all'Ansa l'avvocato Armando Sibari che, con Cristina Pagni e Massimo Saba, assiste la signora Biran, mentre il capo della comunità ebraica di Milano, Milo Hasbani, "conferma" che il piccolo "è arrivato in Israele". Eitan - secondo la ricostruzione della tv israeliana Kan - avrebbe lasciato la casa a Pavia con il nonno sabato 11 settembre. La zia, non vedendolo rientrare, ha ripetutamente tentato di contattare l'uomo fin quando non ha ricevuto un suo messaggio nel quale si informava - è la ricostruzione dell'emittente - che "Eitan è tornato a casa" in Israele. La stessa fonte ha poi aggiunto che Aya Biran-Nirko ha anche successivamente ricevuto un messaggio dall'avvocato di Shmulik Peleg, il nonno materno, nel quale si confermava che Eitan era arrivato in Israele. Il viaggio dall'Italia, sempre secondo l'emittente, è stato reso possibile dal fatto che il nonno "continuava ad avere il passaporto israeliano del bambino, in contrasto con quanto disposto da un giudice italiano". La donna ha quindi presentato una denuncia alla polizia italiana affermando che "il bambino è stato rapito dal nonno", ha raccontato la tv israeliana.