Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Immersione fatale, sub muore a 32 anni in Grecia: era in vacanza con amici e fidanzata | Foto

  • a
  • a
  • a

Tragedia in Grecia, dove Jacopo Colombai, sub di Firenze, è morto a 32 anni in circostanze ancora da chiarire durante una immersione in mare. "Una città in lutto per la morte di un suo figlio. Firenze piange Jacopo Colombai, 32 anni, il ragazzo morto mentre era in mare, durante una battuta di pesca nell’isola di Zante. Le vacanze con gli amici e la fidanzata, la voglia di relax e di scoprire un’isola stupenda della Grecia", si legge sul sito de La Nazione.

 

 

"Tutto è finito in una domenica di agosto - si legge ancora nell'articolo -, quando il ragazzo è stato ritrovato cadavere in mare, a trenta metri di profondità nei mari dell’isola. Era lì da qualche giorno e, da grandissimo appassionato di pesca, aveva deciso di cercare del pesce nello stupendo mare dell’isola. Qualcosa potrebbe averlo colpito. Da un primo esame del cadavere sarebbe stato trovato un colpo in testa". 

 

 

Jacopo Colombai, fiorentino, aveva 32 anni. Il suo corpo senza vita è stato ripescato domenica mattina, 8 agosto, appunto a trenta metri di profondità nel mare della Grecia, in un tratto davanti alle coste dell'isola di Zante. Jacopo era lì in vacanza con la fidanzata e un gruppo di amici. Amava la pesca e il mare. L'altra mattina si è alzato presto proprio per andare a fare una immersione.

 

 

Non è più tornato a galla e subito è scattato l'allarme. Jacopo era molto conosciuto a Firenze, aveva lavorato in un bar del centro, il Mojo, e adesso faceva il rappresentante di vini. Secondo alcune informazioni il giovane quando è stato recuperato, già senza vita, aveva una ferita alla testa: potrebbe essersela procurata da solo oppure potrebbe essere stata una barca di passaggio. Sulla vicenda sono in corso accertamenti.