Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Pordenone, festa in discoteca con 300 persone e focolaio Covid: locale chiuso 75 giorni

  • a
  • a
  • a

Festa in discoteca con focolaio Covid al "Papi beach" di Roveredo in Piano, in provincia di Pordenone. Alla festa hanno partecipato 300 persone e ora il locale è stato chiuso per 75 giorni.

 

Gli agenti hanno eseguito il provvedimento disposto dal questore Marco Odorisio, che è seguito all'evento che c'è stato lo scorso 17 luglio. Dopo la festa, come detto, si era sviluppato un focolaio di Covid, che per dimensioni è stato uno dei più importanti, dell'intero territorio del Friuli Venezia Giulia. Gli agenti della questura hanno raccolto le testimonianze di una ventina di giovani che erano presenti alla festa che hanno permesso di riscontrare assembramenti all’esterno del locale, dove i ragazzi erano in fila per entrare. All’interno, un dj suonava alla consolle mentre i ragazzi ballavano senza osservare il distanziamento né indossare la mascherina e senza che i responsabili del locale invitassero le persone a rimanere sedute al loro posto, né interrompendo la serata per salvaguardare la sicurezza degli stessi giovani.

 

Gli inquirenti hanno ricostruito che il locale era diventato, in quella occasione una "discoteca abusiva" con 300 persone che hanno ballato dalle 23 alle 4 del giorno seguente. Il questore ha, inoltre, trasmesso al sindaco la proposta di revocare la licenza al locale per aver messo a repentaglio la sicurezza e la salute delle persone.