Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Libero De Rienzo, arrestato lo spacciatore che gli ha venduto l'eroina

  • a
  • a
  • a

Arrestato l'uomo che - secondo l'accusa - avrebbe venduto l'eroina, poi risultata fatale, all'attore Libero De Rienzo trovato a 44 anni morto nella sua casa di Roma lo scorso 14 luglio. Nelle ore successive al ritrovamento del cadavere gli investigatori avevano riscontrato e sequestrato nel suo appartamento una polvere definita "sospetta" che che poi si era rivelata eroina. Le indagini hanno condotto gli investigatori nella zona sud-ovest della Capitale, al quartiere di Torre Angela dove, a soli sette giorni dalla morte del De Rienzo, i carabinieri hanno proceduto all’arresto di un cittadino gambiano colto in flagranza del reato di spaccio nei confronti di diverse persone.

 

 

Le ulteriori attività di indagine hanno fatto emergere un solido quadro indiziario che ha dimostrato la quotidiana attività di spaccio: l'uomo arrestato consegnava gli stupefacenti prevalentemente “a domicilio”, utilizzando in particolare le linee della metropolitana per spostarsi rapidamente tra le varie zone della Capitale. Le indagini hanno poi permesso di stabilire che proprio lo spacciatore gambiano ha venduto, nel pomeriggio di mercoledì 14 luglio, la dose di eroina a De Rienzo. Un’analisi dei tabulati telefonici ha consentito di individuare la posizione del pusher proprio nei pressi dell’abitazione dell’attore napoletano nel pomeriggio di quel tragico 14 luglio. 

 

Sin dalle prime ore, i pubblici ministeri Francesco Minisci e Nuncia D'Elia avevano aperto un fascicolo per  morte in conseguenza di altro reato. Le indagini si erano concentrate sul telefonino del noto attore nella cui memoria erano stati trovati contatti che sin da subito avevano destato l'interesse degli inquirenti. Il gambiano è adesso in carcere a Regina Coeli, oltre che per diversi episodi di spaccio nei confronti di altri soggetti, anche per aver ceduto la droga a De Rienzo